Connect with us

Focus

Fumetti USA anni 90: Valiant vs Image, storie vs disegni

Pubblicato

il

fumetti usa anni 90

Fumetti USA anni 90: Valiant vs Image, storie vs disegni

Agli inizi degli anni 90 due nuove realtà editoriali si affacciano sulla scena del fumetto supereroistico made in Usa, sono la Valiant e la Image ed hanno filosofie del tutto agli antipodi.

La Valiant fondata dal controverso ex editor in chief della Marvel, il famigerato Jim Shooter punta sulla creazione di un universo coeso che è di fatto un perfezionamento del New Universe Marvel il cui fallimento gli era costato il posto di lavoro.
Accanto a personaggi già esistenti come Magnus, Solar e Turok tutti rilanciati alla grande, Jim lancia nuove star come X-O Manowar (un guerriero visigoto trasportato ai giorni d’oggi e possessore di una armatura aliena) gli Harbinger (rivisitazione realistica del concetto degli X-Men) e poi il Guerriero Eterno, Bloodshot, Shadowman, e tanti altri.
I “personaggi” devono essere credibili e perfettamente caratterizzati, le storie chiare e narrative sono al centro del progetto e i disegni ne sono al totale ed esclusivo servizio.
A coadiuvare Shooter non ci sono ruggenti superstar della matita, ma solo  giovani emergenti e vecchi professionisti tra cui spicca il nome di Barry Windsor Smith, l’art director della Valiant e autore della serie cult Archer e Armstrong che è spassosa ed intelligente.

Fumetti USA anni 90: Valiant

Fumetti USA anni 90: Valiant

Al contrario nella Image fondata da disegnatori superstar transfughi dalla Marvel le storie sono quasi una scusa per mostrare disegni spettacolari esagerati, ipertrofici in pieno stile anni 90, la narrazione è quasi inesistente e le tavole sembrano dei miniposter. Lo storytelling è davvero poco curato, spesso si scimmiotta Miller con risultati molto diversi…
Todd McFarlane, Liefeld, Jim Lee e poi Silvestri, Valentino, Portacio e Erik Larsen, che con Savage Dragon è forse l’unico che ha davvero qualcosa di sensato da raccontare, sono i protagonisti di questa rivoluzione.

Fumetti USA anni 90: Image

Fumetti USA anni 90: Image

Le due case editrici si rivolgono ad un pubblico con esigenze diverse ed hanno entrambe un successo clamoroso. La rivista Wizard che all’epoca era la bibbia per lettori e collezionisti ha le sue top list quasi monopolizzate da titoli Image e Valiant con Marvel e DC che arrancano.

La Valiant però si suicidò in breve tempo perché Shooter venne allontanato dalla compagnia che aveva fondato e pian piano si persero le caratteristiche uniche del Valiant Universe che finì per essere acquistato dalla Acclaim fallendo dopo un tentativo di rilancio ad opera di Fabian Nicieza passato praticamente inosservato.
La Valiant è risorta nel 2012 grazie soprattutto ad un fan: Dinesh Shamdasani che ha messo insieme un team e ha proposto nuove interessanti versioni di X-O e compagnia, ma non dispone più dei diritti per pubblicare Solar, Magnus e Turok finiti in altre mani. In Italia questa nuova versione della Valiant è pubblicata dalla Star Comics in volumetti brossurati.

La Image invece si è sviluppata in varie direzioni, ha cambiato filosofia ed è diventata la casa giusta per chi vuole proporre nuove serie anche non necessariamente mainstream, ha perso alcuni dei fondatori come Jim Lee divenuto direttore della DC Comics, ma continua ad essere una solidissima realtà editoriale.

La vittoria è quindi andata a quest’ultima, ma non possiamo dire che ha vinto la filosofia secondo cui i disegni contano più delle storie perché la Image odierna non ha quasi più nulla in comune con quella delle origini.
Ed il paradosso è arrivato  con la reazione di Marvel e DC che dopo un periodo di smarrimento hanno ingaggiato noti scrittori provenienti anche da cinema e Tv dando di fatto inizio ad un’epoca in cui la visione degli autori prevale su quella dei disegnatori, ma anche su quella dei personaggi piegati alle esigenze dello sceneggiatore ed è quest’ultimo non indifferente particolare che differenzia questa filosofia da quella di Jim Shooter.

Gino Litta

Focus

Netflix

Disney+

Amazon Prime Video

Interviste

Liste

Trending

Blog amatoriale, scritto da Stefano Bellesi. Viene aggiornato senza una periodicità predefinita. Non percepisce ricavi. Le immagini presenti sono riprodotte a soli fini di critica e di discussione e sono © dei rispettivi editori e/o autori aventi diritto.