Connect with us

Netflix

Jerome F. Davies di “Black Mirror: Bandersnatch” è reale?

Pubblicato

il

Black Mirror Jerome F Davies

In Black Mirror: Bandersnatch la storia ha per protagonista un giovane programmatore di computer di nome Stefan, impegnato a progettare un videogioco basato su un romanzo chiamato Bandersnatch e scritto da Jerome F. Davies.

Viene subito mostrato il libro, e ben presto il suo autore viene descritto come un genio, ma che poi è impazzito e ha tagliato la testa alla moglie. Nel prosieguo del film, vengono quindi fornite altre informazioni relative a Jerome F. Davies.

Per chi ha visto Black Mirror: Bandersnatchuna curiosità sorge spontanea: Jerome F. Davies e il libro Bandersnatch sono reali? E’ realmente esistito un Jerome F. Davies che ha scritto un romanzo intitolato Bandersnatch?

Black Mirror: Bandersnatck - Jerome F. Davies

Jerome F. Davies come appare in Black Mirror: Bandersnatck

Jerome F. Davies e il suo romanzo Bandersnatch sono creazioni della fulgida fantasia degli autori di Black Mirror. Nel mondo reale, non vi è traccia dell’esistenza di uno scrittore chiamato Jerome F. Davies che abbia scritto un romanzo chiamato Bandersnatch.

E tuttavia, il termine “Bandersnatch” ha dei precisi collegamenti col mondo reale.
Bandersnatch, in primis, è il nome di una creatura fittizia che appare nel romanzo del 1871 di Lewis Carroll “Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò”, seguito di “Alice nel Paese delle Meraviglie”.
Ma Bandersnatch – e qui il il riferimento al film di Netflix diventa evidente – è anche il nome di un videogioco progettato ma mai completato nel 1984 dalla società inglese con sede a Liverpool Imagine Software. Il videogioco era uno dei cosiddetti ‘megagame’ sui quali la società era all’opera: giochi pensati per spingere all’estremo i limiti hardware degli anni ’80 e a tal proposito da vendersi con un componente aggiuntivo hardware per i computer. Bandersnatch, come altri prodotti della Imagine Software, venne pubblicizzato ma non vide mai la luce, a causa della crisi finanziaria che portò alla chiusura dell’azienda.

Interviste

Opinioni

Lo sapevi che?

Top Selection

Trending

Sito amatoriale, aggiornato senza una periodicità predefinita. Non persegue finalità di lucro e non percepisce ricavi. Le immagini ivi presenti sono riprodotte a soli fini di critica e di discussione e sono © dei rispettivi editori e/o autori aventi diritto.