Connect with us

Netflix

La Rapina del Secolo (Netflix): tutte le info sulla serie

Pubblicato

il

La Rapina del Secolo Netflix

La Rapina del Secolo, nuova serie originale Netflix, è sulla piattaforma di streaming dal 14 agosto 2020.

Si tratta di una miniserie in 6 puntate prodotta in Colombia. Genere crime thriller.

La Rapina del Secolo – Sinossi serie Netflix

Colombia, 1994: una banda di ladri pianifica una rapina ambiziosa per rubare un’enorme somma dalla Banca della Repubblica.

La serie è ispirata a fatti realmente accaduti.
Nel 1994 in Colombia una banda di ladri riuscì a rubare pesos colombiani pari a circa 30 milioni di dollari USA dalla Banca della Repubblica, sconvolgendo l’intera nazione. Il furto fu ribattezzato “el robo del siglo”, la rapina del secolo.

La Rapina del Secolo – Cast

La serie ha come attori protagonisti:
– Andrés Parra nel ruolo di Chayo;
– Marcela Benjumea nel ruolo di Donna K;
– Christian Tappan nel ruolo di Molina.

La Rapina del Secolo - cast serie Netflix

Andres Parra (Chayo), Marcela Benjumea (Donna K), Christian Tappan (Molina)

Il cast comprende, inoltre: Waldo Urrego, Paula Castaño, Juan Sebastian Calero, Rodrigo Jerez, Juan Pablo Barragan e Ramses Ramos.

Gli showrunner della serie sono Camilo Prince e Pablo Gonzalez.
Registi: Camilo Prince, Pablo Gonzalez  e Laura Mora.
Produttori esecutivi: Camilo Prince, Pablo Gonzalez e Andres Calderon.

Trailer

Il trailer è disponibile su Netflix, nella sezione dedicata alla serie.

Locandina

Originali Netflix dalla Colombia

La Rapina del Secolo si aggiunge all’offerta di originali Netflix dalla Colombia, tra cui troviamo Strega per sempre, Storia di un crimine: Colmenares, Frontiera verde, I ciarlatani.

CORRELATO: Netflix, nuove uscite Serie Tv e Film per agosto 2020

Focus

Netflix

Disney+

Amazon Prime Video

Interviste

Liste

Trending

Blog amatoriale, scritto da Stefano Bellesi. Viene aggiornato senza una periodicità predefinita. Non percepisce ricavi. Le immagini presenti sono riprodotte a soli fini di critica e di discussione e sono © dei rispettivi editori e/o autori aventi diritto.