Connect with us

Comics News

Spider-Woman 5 sarà anche il 100 (più o meno…)

Pubblicato

il

Spider-Woman 100

Spider-Woman numero 5, in uscita in America a ottobre 2020, sarà anche il numero 100.
Lo annuncia la Marvel sul proprio sito ufficiale, in un articolo dedicato.

La doppia numerazione scaturisce dalla somma degli albi intitolati ‘Spider-Woman’ pubblicati dalla Casa delle Idee nel corso degli anni.

Nel comic book, scritto da Karla Pacheco e disegnato da Pere Pérez, Jessica Drew continuerà il suo scontro con Octavia Vermis, la figlia di Otto Vermis.

L’albo presenta una sontuosa copertina firmata da Greg Land, che trovate riprodotta qui di seguito.

Spider-Woman 100

Spider-Woman 100 – Cover di Greg Land

Se il fascino intrinseco del personaggio di Spider-Woman non dà adito a dubbi, qualche perplessità desta invece il conteggio che ha portato a ribattezzare il numero 5 della nuova collana come anche il centesimo albo di Spider-Woman.

Il personaggio, dopo la sua prima apparizione su Marvel Spotlight 32, fu titolare di una serie propria durata 50 numeri. A questa, nei decenni, hanno poi fatto seguito diverse altre serie, fino a quella attualmente in corso di pubblicazione.
Sommando gli albi di tutte le serie dal titolo ‘Spider Woman’, non sia arriva tuttavia a 100, bensì ad un numero più alto.

Ricapitoliamole.

Spider-Woman (serie 1): 50 numeri

Spider-Woman (serie 2): 4 numeri

Spider-Woman (serie 3): 18 numeri

Spider-Woman (serie 4): 7 numeri

Spider-Woman (serie 5): 10 numeri

Spider-Woman (serie 6): 17 numeri

Spider-Woman (serie 7): 5 numeri, con quello in uscita a ottobre.

Come vedete, la somma dà un totale di 111 albi.

Escludendo la serie 2, che fu fin dagli intenti una limited series, si arriva comunque a 107 numeri.

Se invece contiamo solo le serie dove Spider-Woman è l’alter ego di Jessica Drew, dobbiamo escludere la serie 2 (Julia Carpenter era Spider-Woman) e la serie 3 (Mattie Franklin era Spider-Woman), ma anche in questo caso i conti non tornano, poiché ci si ferma a 89.

Un modo per arrivare a 100 potrebbe essere di escludere la serie 2 e la serie 4, magari provando a considerare anche quest’ultima come una limited series.
La serie 4, di Brian Michael Bendis e Alex Maleev, durò appena 7 numeri, ma all’epoca venne presentata come una serie ongoing, e tale era certamente nelle intenzioni di Bendis (ne parla anche nella parte finale di un’intervista rilasciata all’epoca a CBR), per cui escluderla dal conteggio sembrerebbe in realtà avere poco senso.

La matematica non è un’opinione, si sente dire. L’impavida supereroina potrebbe di colpo aver infranto anche questa convinzione? Oppure i 100 numeri seguono una precisa logica (numerica e non solo di marketing), che presto verrà svelata senza più dubbi di sorta?
Domande, in definitiva, prive di interesse. Perché alla fin fine tutto ciò che conta è solo la qualità della storia che i lettori troveranno in quell’albo. O almeno così dovrebbe essere.

Netflix

Disney+

Amazon Prime Video

Interviste

Liste

Trending

Blog amatoriale, scritto da Stefano Bellesi. Viene aggiornato senza una periodicità predefinita. Non percepisce ricavi. Le immagini presenti sono riprodotte a soli fini di critica e di discussione e sono © dei rispettivi editori e/o autori aventi diritto.