Connect with us

Netflix

Titans Netflix: la scena finale post credits, spiegata

Pubblicato

il

Titans scena finale post credits

Titans, disponibile dall’11 gennaio su Netflix, ha una scena finale post credits.
In linea con le recenti produzioni cinematografiche a tema supereroistico, anche la serie tv della DC Comics propone una scena post credits, al termine dell’ultimo episodio della prima stagione.

E’ una scena suggestiva, che va analizzata e spiegata.

Cosa vediamo


Conclusi i credits dell’ultimo episodio, vediamo una scena ambientata – si legge – “da qualche parte a Metropolis.”
La scena si svolge in un laboratorio. Sentiamo rumori di lotta, e urla di paura. Quando compaiono le immagini, vediamo un uomo nudo camminare imponente all’interno della struttura, mentre suona l’allarme e sui monitor lampeggiano messaggi. Il locale è disseminato di scienziati feriti o – non sappiamo – morti.
L’uomo nudo si avvicina a uno scienziato che è ancora vivo e lo afferra per la gola; lo scienziato supplica per la sua vita.
Successivamente, il misterioso personaggio entra in una stanza dove un cane viene tenuto in una gabbia con un fondo verde luminoso. L’uomo strappa la porta dalla gabbia. All’interno della gabbia, gli occhi del cane si illuminano di rosso. La scena si conclude con il cane che lascia la gabbia.

Spiegazione


Alcuni dettagli contengono gli indizi per capire chi sono l’uomo e il cane protagonisti della scena.
Vediamoli.

La struttura dove la scena si svolge sono i laboratori Cadmus. La scritta compare sulle pareti della struttura, e anche sui macchinari presenti al suo interno.

Il messaggio che lampeggia è “Subject 13 offline”, ovvero “Soggetto 13 scollegato”.

L’uomo ha un noto stemma con una S sul braccio (lo si vede nell’inquadratura in cui apre la gabbia del cane).

Il cane ha anch’egli delle speciali abilità, come si evince dal lampo che emana dagli occhi, oltre ad un rapporto di simpatia con l’uomo nudo.

Sulla base di questi indizi, è facile concludere che i due soggetti sono Superboy e il cane Krypto, entrambe figure ben note nei fumetti della DC Comics.

Chi è Superboy nei fumetti


Superboy ha avuto diverse versioni a fumetti nel corso degli anni.
In origine, Superboy era semplicemente Superman da giovane. E’ così che venne presentato quando fece il suo esordio nel mondo della DC Comics, nel 1945.
Nel 1993, in seguito agli eventi legati alla saga della morte di Superman, fu introdotto un nuovo Superboy, che si differenzia nettamente dalla precedente incarnazione in quanto è un clone teenager di Superman chiamato Conner Kent. Questo Superboy era inizialmente conosciuto come “Experiment  13”, perché era il tredicesimo tentativo di Cadmus di creare un clone di Superman (nella scena post credits di Titans il riferimento a”Experiment 13″ diventa “Subject 13”).
A rendere più complicato il tutto, Superboy/Conner Kent ha poi avuto, a sua volta, diverse caratterizzazioni.
Nella versione iniziale del 1993, era un clone di Superman tout court. Poi è stato proposto come un clone creato dalla Cadmus unendo elementi genetici di Superman e del suo arci-nemico Lex Luthor. Infine, nel 2011, è stato caratterizzato ancora come un clone, ma questa volta creato dal Progetto N.O.W.H.E.R.E. nel tentativo di replicare il figlio di Superman, Jon Lane Kent (questa’ultima versione di Superboy/Conner presenta il simbolo di Superman sul braccio).
Per il personaggio televisivo introdotto nella scena finale di Titans, sono quindi evidenti i riferimenti a Superboy/Conner Kent, ovvero i laboratori Cadmus, l’Esperimento 13, il simbolo sul braccio.

Chi è Krypto nei fumetti


Krypto compare per la prima volta sugli albi DC Comics nel 1955 quale compagno di Superboy (qui ancora in versione Superman da giovane). Proviene anche lui dal pianeta Krypton, e ha poteri analoghi a quelli di Superman (ma proporzionali a quelli di un cane, nel rapporto delle dimensioni uomo-cane).
Nel corso degli anni, diverse versioni di Krypto si sono succedute in occasione dei vari rilanci a fumetti dell’universo DC. I suoi poteri sono andati variando, in particolare con l’eliminazione del super-intelletto, in modo da riconoscergli l’intelligenza di un normale cane. Anche la storia delle sue origini, di come sia giunto sulla Terra dal pianeta natale Krypton, ha avuto diverse varianti.
Nella serie tv Titans, caratteristiche e origini di Krypto sono per adesso avvolte nel mistero. Non è chiaro se sia un cane dotato di superpoteri di suo, oppure se questi siano il frutto della sperimentazione genetica compiuta dai laboratori Cadmus. Le uniche certezze sembrano essere che il cane possieda, al pari di Superman, la vista calorifica, e che esista un rapporto di simpatia tra Superboy e il cane.

Che ruolo avranno nella stagione 2?


Sappiamo che, di regola, ciò che esiste nei fumetti non è detto venga riproposto in forma uguale in film e serie tv. Molto spesso, anzi, vengono introdotte della modifiche, anche significative.
Nei fumetti, Superboy entra a far parte dei Titans. Sarà così anche nella serie tv? Oppure sarà – almeno inizialmente – un loro antagonista?
Bisognerà attendere la nuova stagione (a proposito, le riprese dovrebbero iniziare a febbraio) per saperlo.
Quel che appare certo è che Superboy e il fedele cane Krypto saranno aggiunte importanti nel roster dei personaggi della serie Titans.

Interviste

Opinioni

Lo sapevi che?

Top Selection

Trending

Blog amatoriale, scritto da Stefano Bellesi. Viene aggiornato senza una periodicità predefinita. Le immagini presenti sono riprodotte a soli fini di critica e di discussione e sono © dei rispettivi editori e/o autori aventi diritto.