Connect with us

Comics News

Conan The Barbarian: ritorna la mitica testata Marvel

Published

on

Conan Fumetti

A gennaio 2019, Conan farà il suo trionfale ritorno alla Marvel con la nuova serie Conan The Barbarian.
Il titolo riprende quello usato dalla stessa casa editrice newyorkese quando, negli anni settanta, diede il via alle pubblicazioni a fumetti del personaggio nato dalla fantasia di Robert E. Howard.
La collana Conan The Barbarian, nella sua prima e storica incarnazione, durò 275 numeri, dal 1970 al 1993.

Il team creativo che avrà l’onore di riportare in vita la prestigiosa testata è composto dallo scrittore Jason Aaron e dal disegnatore Mahmud Asrar.
Aaron e Asrar saranno affiancati dal colorista Matt Wilson e da Esad Ribic, che realizzerà le copertine.

Conan

Aaron e Asrar hanno entrambi rilasciato dichiarazioni al sito ufficiale Marvel.

Le dichiarazioni di Jason Aaron

“Mi sono letteralmente preparato per questo lavoro da quando avevo 13 anni e ho scoperto il mio primo libro di Conan di Robert E. Howard in una libreria di volumi usati nella mia piccola città natale di Jasper, in Alabama,” ha rivelato Jason Aaron. “Ho divorato ogni libro di Howard che ho trovato in seguito, e da allora ho inventato storie di Conan. Ora finalmente posso farlo sul serio, accanto allo straordinario Mahmud Asrar, quindi questa opportunità significa un sacco di cose per me.”

Aaron ha anche fornito indicazioni sul primo arco di storie di Conan The Barbarian.
“Una delle cose che inizialmente mi ha coinvolto nel personaggio è il fatto che, con ogni storia, Howard affrontava un punto diverso della vita di Conan, dove lui si trovava in un contesto diverso, interagendo con personaggi diversi e vivendo una vita molto diversa. Ho amato la portata grandiosa ed epica del viaggio complessivo di Conan, e quindi per questa nuova serie, invece di scegliere un solo periodo della vita di Conan e fare storie solo all’interno di questo periodo, il nostro primo arco di 12 numeri coprirà molti diversi periodi e aspetti del viaggio di Conan, da Cimmeria a Aquilonia e oltre. Ecco perché questa storia si chiama ‘La vita e la morte di Conan'”.

Le dichiarazioni di Mahmud Asrar

“Epiche storie fantasy con protagonista un guerriero duro e violento,” sono invece le parole usate da Mahmud Asrar nel descrivere in sintesi collana e personaggio. “Conan è l’epitome di un indomito barbaro e questo mi ha affascinato da bambino mentre crescevo leggendo le sue storie. Quello che mi ha fatto rimanere fan nel tempo è stata l’incredibile arte presente nei comic books di Conan nel corso degli anni. Ci sarebbero tanti artisti da menzionare ma non posso fare a meno di dirvi quanto sia stato influente per me John Buscema e il suo Conan: è stato il primo disegnatore di cui conoscevo il nome da bambino e che ho iniziato a cercare intenzionalmente,” ha confessato Asrar. “Ora, anni dopo, ho la possibilità di disegnare questo comic book e posso farlo con il fantastico Jason Aaron. Non potrei essere più felice di raccontare epiche nuove storie del Cimmero – per continuare l’eredità che spero lascerà un segno sui lettori, proprio come i fumetti originali hanno fatto con me. “


CORRELATOGabriele Dell’Otto, ecco la splendida cover per il Conan della Marvel

CORRELATOConan, la Marvel Comics ristamperà le storie classiche in un omnibus


Interviste

Opinioni

Lo sapevi che?

Top Selection

Trending

Sito amatoriale, aggiornato senza una periodicità predefinita. Non persegue finalità di lucro e non percepisce ricavi. Le immagini ivi presenti sono riprodotte a soli fini di critica e di discussione e sono © dei rispettivi editori e/o autori aventi diritto.